Homepage
Sede:
Via:
Telefono:
Partita Iva:
Mail:
  Siena ( CAP 53100 )
  Dario Neri , 53
  335 7859316
  01220190522
  info@pascaleditrice.it
Benvenuto     07 Mar 2021       registrati | Login


Categoria: Libri Pascal Editrice

Libri disponibili anche in sottocategorie:

A casa di Emily (3)     La sapienza delle cose (3)     L'anima diffusa (20)     Le notti (16)    
Giorni /persone e storie (19)     Rivista - Il Chiasso Largo (13)     Celeste e rosa (3)     Popoli, chiese e castelli (4)    
Nova Humanitas (1)     Intermezzi (2)     I Colonnini (1)     La voce narrante (3)    
Banda Larga (3)     Gli Stivali del Gatto (1)    

Libri scelti da: | Titolo | Data | Classifica | Popolarità | 

Libri ordinati per: Popolarità (dal minore al maggior successo




Scegli la pagina:   [ << Pagina precedente ] 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19   [ Prossima pagina >> ]
book cover
Le mani di Lara   Molto popolare

Categoria : Libri Pascal Editrice


Autore : Diana Mongardo

Prezzo : 12,00 €
Ordina ora prosso 365 Bookmark.it
Descrizione : Tre esistenze, quella di un uomo, Matteo, e di due donne, l’affascinante cubista Lara e l’introversa massaggiatrice Sara, si incrociano e si sovrappongono girando intorno all’ambiguo microcosmo di eros e droga di un club Privé. È un triangolo casuale, inconsapevole: Sara quasi fino all’ultimo ignorerà l’esistenza della rivale e l’attrazione sensuale che rende Marco docile schiavo di Lara, non ha nulla di razionale.
Diana Mongardo Hansson, scegliendo un originalissimo modulo narrativo, fa interagire i suoi protagonisti come in un concerto: le loro voci si susseguono e si intrecciano e noi li vediamo agire ora sul piano oggettivo, guidati da un impersonale “io narrante”, ora in soggettiva con la narrazione in prima persona.
Ma nonostante tale, non consueto, virtuosismo di tecnica narrativa, “Le mani di Lara” trova la sua forza nei contenuti, nell’indagine impietosa e appassionata che compie intorno alla condizione di una certa solitudine femminile, drammatica e assoluta, costruita su ancestrali paure e sul destino di subire il desiderio come condanna.

ISBN: 88 - 7626 - 011 - 0

Pagine: 70

Dimensioni: 14x21


Questo libro è stato aggiunto : Giu 02, 2006
Punti: 1112
Rapporto su collegamenti a libri difettosi
book cover
Quando eravamo cielo e terra. L’ultimo sogno di Enea Silvio Piccolomini, papa Pio II   Molto popolare

Categoria : Libri Pascal Editrice


Autore : Giacomo Zanibelli

Prezzo : 12,00 €
Ordina ora prosso 365 Bookmark.it
Descrizione : Oggi può sembrare strano che un giovanissimo rivolga attenzione e interesse verso un uomo vissuto secoli prima, fino ad arrivare a dedicargli un romanzo. Ma nella passione che Giacomo Zanibelli ha per la figura e per il messaggio culturale e spirituale di papa Pio II, possiamo trovare una logica molto nitida: l’attaccamento a categorie dello spirito che, in relatà, non hanno tempo, come fede, morale, amore per il bello. Immaginando gli ultimi giorni di vita del vecchio pontefice, l’autore fornisce una ricostruzione certamente di fantasia, ma assolutamente verosimile della semplice umanità di questo grand’uomo.

ISBN: 88 - 7626 - 013 - 7

Pagine: 80

Dimensioni: 14x21


Questo libro è stato aggiunto : Giu 02, 2006
Punti: 1124
Rapporto su collegamenti a libri difettosi
book cover
L’evoluzione dell’anima   Molto popolare

Categoria : Libri Pascal Editrice / Giorni /persone e storie


Autore : Giovanna Mazzuoli

Prezzo : € 12,00
Ordina ora prosso 365 Bookmark.it
Descrizione : In questo suo libro Giovanna Mazzuoli si impegna a svelare le “radici cristiane” del concetto di reincarnazione, che generalmente è considerato di impronta orientale. Invece nei primi secoli del cristianesimo molti “dottori” cristiani crederono in tale concetto, che solo con il Concilio di Nicea fu rinnegato e respinto da quella che, successivamente, si andò costituendo come teologia cristiana ufficiale. La reincarnazione dunque come dimensione che non si contrappone al messaggio di Cristo. Una tesi che potrà essere condivisa o meno ma che in questo libro viene suggerita senza alcuna pretesa di compiere una “rivelazione”, bensì con lo spirito di fornire un contributo alla riflessione e, se vogliamo, alla ricerca di chi avverte l’urgenza di connettere il proprio spirito a una organica visione di ciò che ci attende al di là dell’inevitabile appuntamento con “sorella nostra morte corporale”.

ISBN: 88 - 7626 - 036 - 0

Pagine:  71

Dimensioni:  14x21


Questo libro è stato aggiunto : Nov 06, 2007
Punti: 1146
Rapporto su collegamenti a libri difettosi
book cover
UFO: Luci e ombre sul caso Faralli   Molto popolare

Categoria : Libri Pascal Editrice / Giorni /persone e storie


Autore : Marco Bianchini

Prezzo : € 12,00
Ordina ora prosso 365 Bookmark.it
Descrizione : Una notte di fine estate del 1978, in un piccolo paese della campagna senese, all’improvviso un’auto con a bordo il barbiere del luogo si arresta bruscamente e ogni impianto elettrico della zona va in black-out. Davanti all’uomo appare un’astronave luminosa da cui escono due piccoli esseri verdi, con casco e tuta spaziale, che lo osservano girando attorno alla Fiat e quindi, così come sono apparsi, velocemente risalgono a bordo e l’oggetto decolla, sparendo nel cielo stellato e lasciando sul terreno tre grosse macchie scure di bruciato. Ha inizio così un’avventura che coinvolge la gente del posto, militari, agenti della NASA, l’Agenzia Atomica Europea, medici, giornalisti, ufologi e tanti curiosi. Copione di un film di fantascienza o fatto realmente accaduto? Marco Bianchini, con un’accurata inchiesta giornalistica, ricostruisce cosa accadde quella sera e nei giorni successivi, cercando di dissipare i molti punti oscuri che da trent’anni aleggiano attorno al caso di Torrita di Siena, uno dei più importanti dell’intero panorama ufologico italiano.

ISBN:  978-88-7626-052-0

Pagine:  120

Dimensioni:  17x25


Questo libro è stato aggiunto : Ott 09, 2008
Punti: 1149  Classifica (dettagli):  
Rapporto su collegamenti a libri difettosi
book cover
IL FIORE SELVATICO   Molto popolare

Categoria : Libri Pascal Editrice / L'anima diffusa


Autore : Luca Santilli

Prezzo : € 14,00
Ordina ora prosso 365 Bookmark.it
Descrizione : La costruzione lirica di Luca Santilli possiede una qualità che è alla base della forza espressiva di tanta poesia moderna: la naturalezza. Essa esprime sentimenti naturali, l’amore innanzitutto, nei cui meandri emotivi il poeta va a scavare, soffermandosi sulla felicità, il dolore, la forza che un sentimento profondo può causare. Molto presente è la passione civile: contro ogni forma di violenza. Quella dichiarata e palese rappresentata dalla guerra, quella più subdola dell’inconsapevole autodistruzione che l’uomo compie logorando le risorse naturali di cui dispone. Ovunque emerge, prepotente e sensibile, l’amore di Luca Santilli per l’umanità, per ogni suo simile, percepito come unicum facente parte di quel tutto universale che accomuna ogni umano ai fiori, al mare, alle stelle.

ISBN:  978-88-7626-055-2

Pagine:  60

Dimensioni:  15x21


Questo libro è stato aggiunto : Nov 20, 2008
Punti: 1174
Rapporto su collegamenti a libri difettosi
book cover
La Comunità ebraica di Siena   Molto popolare

Categoria : Libri Pascal Editrice


Autore : Patrizia Turrini

Prezzo : € 15,00
Ordina ora prosso 365 Bookmark.it
Descrizione : Questo colma un vuoto nella storiografia della città di Siena, una lacuna troppo a lungo ignorata: il testo, delineando organicamente la storia della Comunità Ebraica senese, che per lunghi secoli fu numerosa e operosa, integra e dà nuova luce alla storia stessa della città. Il volume è inserito nella prestigiosa collana “Documento di Storia” curata dal dipartimento di scienze storiche, giuridiche, politiche e sociali dell’università di Siena, reca una prefazione del professor Mario Ascheri e una nota della dottoressa Anna Di Castro, della sezione senese della Comunità Ebraica di Firenze. L’autrice ha lavorato sulla documentazione custodita presso l’Archivio di Stato di Siena, seguendo la vicenda della “Comunità” dal secolo XIII al XIX. Emerge una storia complessa e tormentata, la storia di una “tolleranza” che, come osserva la Di Castro, non fu “comprensione reciproca o incontro di culture”, come il termine indicherebbe al giorno d’oggi, bensì pura e semplice “sopportazione”. Gli ebrei senesi poterono operare e intraprendere, non solo nell’attività creditizia – a loro esclusivamente riservata per un buon tratto del Medioevo – ma anche in altri molteplici campi, come la tessitura di lana e seta, la sartoria, la medicina. Non pochi membri della “Comunità” poterono prosperare. Tuttavia nei loro confronti fu sempre presente un vigile e ostile controllo da parte delle Istituzioni “cristiane”, e perdurante la diffidenza del complesso della società senese. Già nel 1384 agli ebrei senesi fu vietato dimorare lungo le vie principali della città, remota premessa alla reclusione nel “Ghetto” che verrà poi imposta nel 1573 da Cosimo I° dé Medici, e che durerà fino all’emancipazione del 1859; frequenti furono i prestiti forzosi che i cittadini ebrei più abbienti dovettero corrispondere ai diversi governi. Resta tragicamente indimenticabile la strage compiuta dai “Sanfedisti” del “Viva Maria” nel 1799, anche se è corretto osservare che essa fu perpetrata da milizie in grande prevalenza provenienti da fuori Siena. Tuttavia, pur tra alterne vicende, la Comunità Ebraica senese si sviluppò, giungendo a superare il numero di 400 membri. Nel 1766 eresse la splendida Sinagoga che ancor oggi è il suo centro di culto, con annesso museo; fu costantemente protagonista dell’economia della città (in epoca medievale non fu mai loro negato l’ingresso nelle corporazioni); riuscì a fondare ben cinque accademie dotate di librerie e un proprio teatro… Il suo impegno contribuì in modo significativo alla crescita economica e culturale della città e, in particolare, di quell’area, ricompresa nel territorio della Contrada della Torre, all’interno della quale tradizionalmente dimorò e dove, per l’appunto, sorse il Ghetto. Non a caso la torraiola Turrini segue con sincera partecipazione e affetto la vicenda della “ Comunità”, sottolineando come essa sia riuscita costantemente a riscattarsi dalle vessazioni e ricorrenti limitazioni imposte alla propria libertà, grazie all’industriosità, intelligenza, capacità d’iniziativa, qualità e valori che da sempre costituiscono un prezioso patrimonio dei discendenti di Mosé.

ISBN: 978-88-7626-047-6

Pagine: 180

Dimensioni: 17x25


Questo libro è stato aggiunto : Lug 10, 2008
Punti: 1176
Rapporto su collegamenti a libri difettosi
book cover
Il Chiasso Largo - Numero 5   Molto popolare

Categoria : Libri Pascal Editrice / Rivista - Il Chiasso Largo


Autore : Pascal Editrice

Prezzo : € 5,00
Ordina ora prosso 365 Bookmark.it
Descrizione : In questo numero:

L’amico che insegnava la memoria

Lo scorso 21 marzo, quasi all’improvviso, ci ha lasciato Aurelio Ciacci. Amico discreto, ma assiduo e prezioso della nostra casa editrice, di questa rivista. Qui non vogliamo parlare del valoroso partigiano, dirigente di partito, parlamentare. Lo fece benissimo da sé nel suo libro, “Viale Curtatone”, che un po’ estorcemmo alla sua ritrosia, alla sua sobrietà: “Non mi va di scrivere delle memorie. C’è sempre grande ipocrisia nei libri autobiografici”, diceva. Così ci mettemmo d’accordo per un libro intervista, una sorta di dialogo su cinquant’anni di vita politica; al termine del quale, comunque, volle precisare: “Tutto quello che ho detto è vero, ma non tutto il vero ho potuto dire”. Non era mai accomodante. Aveva il vizio della verità, e della memoria. E, giunto ormai in vista degli ottanta anni, - al tempo in cui scrivevamo - non era disposto a separare le due cose. Non era un uomo semplice, Aurelio. I suoi ultimi anni sono stati sereni, ma dominati da una riflessione costante e indagatrice sul senso delle esperienze accumulate. Apparteneva a quella generazione di comunisti che della fede politica avevano fatto una religione; per i quali non era mai esistita distinzione tra vita privata e impegno politico; serenamente convinti del ruolo benefico esercitato dal Pci nella società italiana. Comunisti militanti che, pure, dovettero assistere al crollo prima del mito e poi della stessa entità dell'URSS; alla trasformazione del proprio partito-casa; alle sue divisioni. Ma a differenza di tanti altri militanti - anche molto più giovani - Aurelio non visse passivamente i cambiamenti: non fu mai uno di quelli che “si adeguano”. Ciacci il cambiamento lo visse innanzitutto dentro di sé, con buon anticipo sui tempi storici, e nel partito ne fu interprete e ispiratore. Della sua lezione politica ci resta il gusto per il confronto, la curiosità di indagare, capire l’altro. Un istinto innato per l’analisi, la caparbietà con la quale costantemente tendeva alla sintesi unitaria, anche dopo aver colpito l’interlocutore con le pungenti frecce dell’ironia; o mentre subiva a sua volta l’ironia dell’avversario. L’ironia era la sua arma preferita, amava usarla ed era sempre prontissimo ad accettarla; e questo è parte della lezione umana che ci ha lasciato. Insieme all’uso della modestia, l’esercizio della ragione, l’orgoglio della memoria. Oggi viviamo giorni difficili e confusi, in cui qualcuno vorrebbe riscrivere i libri di storia, altri dedicare vie a chi fiancheggiò l’Olocausto. Il tutto sull’altare di un’ambigua pulsione pacificatoria. E allora tornano alla mente parole semplici e chiare, come quelle scritte da Aurelio, tre anni fa: “Io credo nella necessità di una pacificazione… Ma pacificare non vuol dire dimenticare che, in quella guerra, ci furono aggressori e aggrediti, persecutori e perseguitati, sterminatori e sterminati. Ci può essere pacificazione, ma senza dimenticare che ci furono ragioni e torti”. Ancora grazie, Aurelio.
Questo libro è stato aggiunto : Ago 06, 2008
Punti: 1185
Rapporto su collegamenti a libri difettosi


Scegli la pagina:   [ << Pagina precedente ] 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19   [ Prossima pagina >> ]

Designed By Holy

Un altro progetto MAX s.o.s.